Esiodo

Esiodo, il primo poeta greco che ci parla di se stesso, tra le altre cose, scrisse:

Αἵ νύ ποθ᾿ Ἡσίοδον καλὴν ἐδίδαξαν ἀοιδήν,

ἄρνας ποιμαίνονθ᾿ Ἑλικῶνος ὕπο ζαθέοιο.

(Teogonia)

“Esse (le Muse) insegnarono il bel canto ad Esiodo, / mentre un giorno pasceva gli armenti sotto il divino Elicona”.

Ζεὺς ὑψιβρεμέτης ὃς ὑπέρτατα δώματα ναίει

κλῦθι ἰδὼν ἀιὼν τε, δίκῃ δ᾿ ἴθυνε θέμιστας

τύνε· ἐγὼ δέ κε Πέρσῃ ἐτήτυμα μυθησαίμην.

Zeus che tuona profondo e che abita le eccelse dimore

Ascolta, vedendomi e porgendo l’orecchio, raddrizza con giustizia le sentenze,

tu; io delle verità a Perse vorrei raccontare.

Ἔργα καὶ ἡμέραι, vv. 9 – 10

Κύμην Αἰολίδα προλιπὼν ἐν νηὶ μελαίνῃ,

οὐκ ἄφενος φεύγων οὐδὲ πλοῦτόν τε καὶ ὄλβον,

ἀλλὰ κακὴν πενίην, τὴν Ζεὺς ἄνδρεσσι δίδωσιν.

Νάσσατο δ᾿ἄγχ᾿ Ελικῶνος ὀιζυρῇ ἐνὶ κώμῃ,

         Ἄσχρῃ, χεῖμα κακῇ, θέρει ἀργαλέη, οὐδὲ ποτ᾿ ἐσθλῇ.

avendo lasciato Cuma Eolica, su una nera nave / non per fuggire ricchezza, ricchezze o felicità, / ma la cattiva povertà che Zeus impone agli uomini. / Si stabilì presso l’Elicona, un misero villaggio, / Ascra, in inverno triste, in estate, mai piacevole”.

 Ἔργα καὶ ἡμέραι, vv. 635 –  640

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...