Teseo e il Minotauro – I Romani restituiscono la libertà alla Grecia

Teseo uccide il Minotauro

Minosse, re di Creta, combatté contro gli Ateniesi. Dopo che ebbe sconfitto i nemici, il crudele re impose un tributo: “Ogni anno – disse – consegnerete sette giovani Ateniesi al Minotauro, il mostro feroce che io ho rinchiuso in un inestricabile labirinto”. Il mostro divorava tutti i giovani, ma Teseo eroe forte e coraggioso, venne a conoscenza di una scelleratezza così grave e volle liberare il popolo degli Ateniesi dalla sciagura. Giunse nell’isola di Creta e (infiammò di amore Arianna) fece innamorare di sé Arianna, la figlia di Minosse, per entrare con l’aiuto della fanciulla nel labirinto ed uccidere coraggiosamente il Minotauro. Poi riavvolse il filo che aveva ricevuto da Arianna e che aveva legato alla porta di ingresso del labirinto: così ritrovò l’uscita e fuggì dal labirinto e dall’isola di Creta e portò con sé la fedele fanciulla.  

 

I Romani restituiscono la libertà alla Grecia

Dopo la vittoria del console Tito Quinzio Flaminino sui Macedoni, tutti i popoli della Grecia si riunirono a Corinto per i Giochi Istmici. Quando tutti ebbero preso posto, avanzò al centro dell’arena un araldo con un trombettiere per annunciare subito lo spettacolo con un canto solenne. Il trombettiere fece fare silenzio con la tromba e l’araldo così annunciò ad alta voce: "Il senato ed il popolo romano e Tito Quinzio Flaminino, console e generale, dopo aver sconfitto i Macedoni, ordinano che siano liberi, autonomi con le proprie leggi, i Corinzi, i Focesi, i Locresi, l’isola di Eubea, i Tessali, gli Achei e tutti i popoli (greci)". Grandissima fu la gioia di tutti per (questo) annuncio. Con grande clamore e riconoscenza (gli spettatori)richiamarono l’araldo al centro (dell’arena) affinché annunciasse una seconda volte le stesse cose.

3 pensieri su “Teseo e il Minotauro – I Romani restituiscono la libertà alla Grecia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...