Ulisse; Giove

Giove, figlio di Saturno 

Giove, figlio di Saturno, re degli uomini e degli dei, abitava l’Olimpo e sedeva su un trono d’avorio. Mostrava spesso nella mano destra lo scettro. I Greci e i Romani dedicarono molti templi ed altari al re degli uomini e degli dei, poiché fu protettore di re e di città e impose le leggi agli uomini e agli dei. Prima di Giove, quando regnava Saturno, i contadini non coltivavano i campi, né i terreni erano delimitati da un confine. Gli uomini avevano ogni giorno il cibo poiché la terra donava spontaneamente i frutti. Gli scrittori definiscono “aurea” l’età di Saturno. Poi Giove, come insegna Virgilio, punì gli uomini e consolidò il loro ingegno con le attività lavorative e le sollecitudini: aggiunse il veleno al serpente (lett: "ai serpenti"), fece agitare spesso i mari con le tempeste, illuminò il cielo con il fulmine. Gli uomini solcarono i mari con le navi veloci, sconfissero la dura povertà con il lavoro. Così, l’età del ferro subentrò all’età d’oro di Saturno

 

Ulisse presso i Feaci

Ulisse, dopo aver lasciato l’isola di Ogigia, attraversò di nuovo il mare e a causa dell’odio del crudele Nettuno fu in grande pericolo. Leucothea, dea marina, figlia di Cadmo, offrì aiuto ad Ulisse: il re di Itaca giunse nell’isola dei Feaci e sul lido, stanco per il lungo viaggio, fu colto da un sonno (profondo). Il giorno dopo Nausicaa, figlia del re dei Feaci Alcinoo, giunse nel luogo dove dormiva Ulisse e giocò a palla con le sue ancelle. Ma le grida delle fanciulle svegliarono Ulisse dal sonno. Quando le ancelle videro l’uomo sudicio e nudo, ricoperto solo di foglie, subito per la grande paura fuggirono. Nausicaa, invece, rimase coraggiosamente. La candida fanciulla offrì aiuto ad Ulisse, gli diede una veste e condusse il re di Itaca da suo padre. Nella reggia di Alcinoo Ulisse saziò la fame e ristorò le sue forze. Poi Alcinoo lasciò andare Ulisse in patria.

 

 

 

 

2 pensieri su “Ulisse; Giove

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...