digitale terrestre: una nuova era anche ad Eboli

Digitale terrestre: una nuova era anche ad Eboli
 
4/12/2009….
 
Ieri è partita anche ad Eboli (Sa) l’era del digitale terrestre che ha mandato in soffitta la vecchia ricezione analogica dei canali.
 
Gia nella primissima mattinata non erano più visibili sullo schermo i vecchi canali analogici, sostituiti dai canali ricevuti attraverso il digitale terrestre.
 
Non sono mancate difficoltà, a livello di stabilità del segnale di alcune emittenti, ma si può senz’altro dire che la ricezione del digitale terrestre ad Eboli è partita alla grande, con una serie di canali in più che si sono aggiunti ai sei canali RAI e MEDIASET, tutti visibili con qualità nettamente superiore rispetto al passato.
 
Occorrerà effettuare ulteriori risintonizzazioni anche nei prossimi giorni, in quanto mancano all’appello ancora alcune emittenti. Entro il 15 dicembre, però, il prospetto delle emittenti ricevibili dovrebbe essere completo!

2 pensieri su “digitale terrestre: una nuova era anche ad Eboli

  1. lo so che nn c\’entra nnt…v prego mi servirebbe una versione greco! please!?è presa da antrophoi pag 71 n 58….v prego m serve x domani per favore!Ή Άράχνη, Κολοφωνία κόρη, δεινὴ ὑφαίνειν ἦν καὶ θαυμασιᾳ τέχνῃ ἀγλαοὺς πέπλους βελόνῃ ἐποίκιλλεν. Διὸ ἡ ὑπερηφανία εἰσήρχετο εἰς τὸν τῆς κόρης θυμὸν καὶ ὤτρυνε λέγειν; << Καὶ ἡ Άθηνᾶ, ἡ τῶν τεχνῶν θεά, εἴκει τῇ ἐμῇ τέχνῃ >>. Ή θεὰ ὀργιζομέν μετεμορφοῦτο εἰς γεραιὰν καὶ ἔλεγεν; << Ὦ κόρη. δεινὴ καὶ τέχνῃ ελεινὴ εἶ, ἀλλ\’ ἄγαν ὑπερήφανος; δείμαινε οὗν τὴν τῶν θεῶν ὀργήν >>. Ή δ\’ Άπάχνη ὑπεκπίνετο; << Ὦ μωρά, διὰ τὴν ἡλικίαν τοῦ νοῦ ἀπεστεποῦ >>. Τότε ἡ Αθηνᾶ πάλιν ἐν μορφῇ θεᾶς ἐφαινετο καὶ τὴν κòρην εἰς ἄμιλλαν προὐκαλεῖτο. Ή μὲν θεὰ ἐποίκιλλεν ἐν στολῇ εἰκασίας θνητῶν διὰ τὴν ὑπερηφανίαν κολαζομένων; ἡ δὲ Άράχνη, τὴν θεὰν ὑβρίζειν βουλομένη, ἐν πέπλῳ ἐποίκιλλε κόρας ὑπὸ θεῶν ἐρωμένας. Τότε ἡ Άθηνᾶ δεινῶς ὠργίζετο καὶ ἔλεγεν; << Εἰ μέντοι τῷ ὑφαίνειν οὕτω χαίρεις, ὔφαινε οὖν εἰς ἀεί >>. Καὶ τὴν κόρην εἰς ἀράχνην μετήλλασσεν

  2. "Aracne, fanciulla di Colofone era abile a tessere e ricamava con ammirevole maestria splendidi pepli con l\’ago. Perciò nell\’animo della fanciulla si insinuava la superbia che (letteralmente: "e") la spingeva a dire: <<Anche Atena, la dea delle arti, soccombe (letteralmente: "è inferiore alla…) di fronte alla mia abilità>>. Atena, adirata, si trasformava in una vecchia e diceva: << O fanciulla, sei abile e….. (controlla meglio in greco l\’aggettivo successivo )nell\’arte (del tessere), ma troppo superba, abbi dunque timore della collera degli dei>>. Ma Aracne rispondeva: << O stolta, sei priva di senno a causa dell\’età>>. Allora Atena si mostrava di nuovo nell\’aspetto di dea e sfidava la fanciulla in una gara "… Il resto continualo tu, perché non ho tempo, devo uscire.In bocca al lupo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...