IMPORTANTE COMUNICATO STAMPA !!!

E’ importante: chi può partecipi a questa bella iniziativa culturale che si terrà oggi pomeriggio, sabato 3 ottobre, ad Eboli!!!
 
Musica, poesia e recitazione all’insegna della nostra grande tradizione storica e culturale.
 
Posto qui il comunicato stampa

“Ritorno ad Eboli”: presentazione dell’antologia poetica
L’omaggio di Francesco Agresti alla terra natia

Si terrà oggi (sabato 3 ottobre), alle ore 18.00, presso l’Aula Magna “G.Siani” dell’Istituto comprensivo Matteo Ripa ad Eboli, la presentazione della raccolta di poesie dal titolo “Ritorno ad Eboli”, firmata dal poeta Francesco Agresti.
Nato ad Eboli, Agresti ha vissuto fin dall’adolescenza a Roma. Ma il legame con la sua terra resta uno dei temi più cari alla sua poesia. Dopo una carriera caratterizzata da incontri e collaborazioni con grandi nomi della letteratura italiana, quali Alberto Moravia e Dacia Maraini, Agresti ripropone, a 25 anni dalla prima stesura, una selezione dei versi scritti per la città d’origine che mai ha dimenticato, in una versione integrata e rivista.
L’iniziativa, fortemente voluta e magistralmente coordinata da Maria Rosaria Forlenza, alla quale spetterà il compito di introdurre e moderare gli interventi, vedrà la partecipazione di nomi di spicco della critica letteraria italiana ed internazionale.
Ad illustrare la poetica di Agresti saranno, infatti, Martha Canfield, docente di Lingua eLetteratura ispanoamericana presso l’Ateneo di Firenze, e Vito Pinto, giornalista e critico letterario.
Interverranno, inoltre, il dirigente scolastico, Loredana Nicoletti, il caporedattore de Il Mattino, Antonio Manzo, l’Onorevole Carmelo Conte, da sempre amico ed estimatore del poeta, ed il Sindaco di Eboli, Martino Melchionda.
La serata sarà, inoltre, caratterizzata da una sapiente sinergia tra musica, poesia e recitazione.
A declamare le liriche sarà la voce recitante di Anna Nisivoccia, esponente di punta del Teatro Popolare Salernitano, accompagnata dalla chitarra di Rocco Vertuccio.
L’appuntamento vedrà anche la partecipazione attiva degli alunni dell’istituto ebolitano che si cimenteranno nella lettura di alcune delle poesie tratte dal volume in presentazione, sotto la guida della professoressa Irene Dante che, insieme a Maria Grazia Ardia, è la referente dell’iniziativa.

Il volume:
Pubblicato nel 1984 e rieditato nel 2008 da LietoColle, “Ritorno ad Eboli”, è stato è una sorta di “racconto” autobiografico, in versi, di emozioni lontane eppure ancora intensamente vive nell’animo del poeta, come “il rimpianto per non avere potuto partecipare al cambiamento della sua Eboli, con la quale egli vive in simbiosi da sempre. All’estensione, al sopravvento del cemento sugli alberi, alla crescita di un paese che è andato, nel tempo, chiamandosi città ”-spiega Maria Rosaria Forlenza.
“La maggior parte delle liriche contenute in Ritorno ad Eboli” nacquero il sima del 1980 che coinvolse coinvolgendo anche Eboli con i suoi morti e le sue case distrutte”- spiega il poeta nella prefazione- “Anche se, all’epoca, già da molti anni, vivevo altrove, sentii forte il richiamo della mia terra. Ancora oggi, queste poesie, per me rappresentano un legame indissolubile con il mio passato, con un territorio che mi vide felice. Riproporle, quindi, è ancora un atto d’amore ed un monito, per i più giovani, di restare radicati alle proprie radici, anche se le esigenze e le circostanze della vita ci spingono in giro per il mondo, poiché, come sosteneva Pavese, un paese ci vuole. Non fosse altro per poterci fare, un giorno, ritorno”.

Francesco Agresti:
Poeta, giornalista e scrittore, comincia a svolgere la sua attività di critico letterario agli inizi degli anni ‘70. Ha pubblicato le raccolte di versi "L’Ape regina" (Abete 1982), "Ritorno a Eboli" (Spada 1984), "Oltre i canneti" (Lucarini 1987) "Divaganze per ordine alfabetico" (Il Ventaglio 1988). Nel 1988, nella casa di Alberto Moravia, al Circeo, con Dacia Maraini, fonda il premio internazionale di letteratura "La Cultura del Mare". Sempre con Dacia Maraini, nel 2004, fonda il “Premio internazionale di poesia Pier Paolo Pasolini”.
Nel 1989 pubblica il suo primo romanzo "Un argentino al Circeo" (Spada). Nel 2000, in Colombia, rappresenta l’Italia alla Fiera Internazionale del libro di Bogotà. Il poemetto "Il ritorno di Ulisse" esce nel 2003 con la Tiellemedia Editrice e viene rappresentato a Sabaudia, Paestum, Palinuro, San Felice Circeo, Salerno, Ostia, Stoccolma e New York, mentre "Itaca, l’isola impossibile", pubblicato in Inghilterra nel 2004 (Ed. Troubador), viene rappresentato nel 2006 a Eboli – sua città natale – nella Basilica di San Pietro alli Marmi. I romanzi "All’ombra dei Templari" e "Al di là del mare" sono in via di pubblicazione. Attualmente cura la rassegna internazionale di poesia "Poeti in via Veneto".

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...