Quando uno è veramente ligio al dovere!!

Quando uno è veramente ligio al dovere!!!

E’ successo in America.

Una persona perde l’autobus per recarsi, come ogni giorno, al solito posto in cui espletare il suo dovere quotidiano.

Allora che fa? Rinuncia? Macché!!
Va a casa e, per non svegliare la madre che sta ancora dormendo, decide di prendere l’automobile materna e di recarsi da solo al "lavoro".

E’ un miracolo che non ci siano stati feriti, perché il conducente dell’auto andava a velocità davvero sostenuta ed ha percorso ben 15 chilometri!!

Beh? Direte voi, che c’è di strano?

Qualcosa di strano, a dire il vero, c’è: il luogo da raggiungere era, infatti, la Northumberland Elementary School di Heathsville ed il conducente non era né un docente, né un preside, né un bidello.

Era, pensate un po’, un bambino di soli 6 anni che è riuscito a percorrere tanti km, nonostante avesse difficoltà a toccare i pedali dell’auto!!

L’avventura è finita bene: dopo un controllo medico, il bimbo è stato portato a scuola ed è stato accolto dalla sua maestra!!

Dopo il film "Mamma, ho perso l’aereo", potremmo girare il film "Mamma ho perso il pullmino"!!

Posto la notizia dal sito del Corriere della Sera


Perde lo scuolabus, bambino di sei anni
prende l’auto della mamma e va a scuola

Il piccolo ha guidato per 15 km prima di fermarsi contro un cartello stradale. Nessuna ferita ma molta paura

WASHINGTON – «Mamma ho perso lo scuolabus». Questa volta non è un
film e il finale a lieto fine è solo il frutto di una fortunata
coincidenza. Un bimbo di 6 anni che in Virginia aveva perso lo
scuolabus, piuttosto che fare tardi a scuola ha deciso di servirsi da
solo dell’auto della madre: ha guidato per una quindicina di chilometri
su strade affollate prima di fermarsi contro il palo di un cartello
stradale.

LA DINAMICA
– È successo a Wicomico Church, piccola località della Virginia, e
secondo quanto riferito dalla polizia «è un miracolo che nessuno sia
rimasto ferito». Il bambino, di cui non è stato reso noto il nome, come
ogni mattina è uscito di casa per andare a scuola ma lo scuolabus delle
7:30 era già passato. Piuttosto che svegliare la madre di 26 anni, che
stava ancora dormendo, il bimbo ha allora deciso di fare da solo: ha
preso l’ auto parcheggiata davanti casa e – secondo quanto riferito nel
suo rapporto dalla polizia stradale – alle 7:40 in punto si è immesso
prima sulla Dupont Highway, quindi ha svoltato a destra immettendosi
sulla Northumberland Highway, una arteria di grande percorrenza a circa
200 chilometri da Washington.

QUINDICI CHILOMETRI
– Nonostante il traffico sostenuto e la difficoltà ad arrivare ai
pedali, il bambino è riuscito a guidare per una quindicina di
chilometri, anche a forte velocità stando alle segnalazioni di alcuni
automobilisti che hanno chiamato la polizia. Ha perso il controllo
dell’auto quando ormai alla Northumberland Elementary School di
Heathsville mancavano meno di due chilometri: si è spaventato per il
sopraggiungere di un camion e dopo aver perso il controllo della Ford
Taunus della madre è andato a sbattere a velocità sostenuta contro un
cartello stradale. Senza riportare alcun tipo di contusione, solo molta
paura.

«PIANGEVA»
«Lo abbiamo trovato in auto che piangeva in modo isterico» ha riferito
Roger Briney, uno degli agenti intervenuti sul posto. «Abbiamo
verificato che non fosse rimasto ferito, lo abbiamo calmato, finchè lui
sotto i nostri occhi è sceso dall’auto e si è incamminato a piedi».
«Dove vai?». «A scuola, sono in ritardo» ha risposto. La polizia lo ha
accompagnato prima in ospedale, per un ulteriore controllo, poi dalla
maestra

3 pensieri su “Quando uno è veramente ligio al dovere!!

  1. Mio Dio…..ma come ha fatto a guidare senza toccare i pedali?….pilota automatico?…angelo custode?…per me diventa un miracolato….sentiremo parlare ancora di lui…Buona serata …proff…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...