Ottima iniziativa degli studenti!!

 
Ecco un’ottima iniziativa degli studenti!!!
 
 
STUDENTI, DOMANI PRONTI A DORMIRE DAVANTI SENATO
ROMA – ”Se in Senato la discussione del decreto 137 e la sua votazione slitteranno da domani a dopodomani, siamo pronti a dormire davanti a Palazzo Madama”. Lo hanno annunciato gli studenti dell’universita’ di Roma Tre, che domani si riuniranno in assemblea nella facolta’ di Lettere per poi sfilare in corteo, nel pomeriggio, fino alla sede del Senato, per protestare contro il decreto Gelmini e i tagli all’universita’. Ad aspettarli a Palazzo Madama ci sara’ un altro corteo di studenti che domani pomeriggio partira’ da La Sapienza. Gli organizzatori hanno annunciato, sempre per domani sera, rappresentazioni teatrali e altre esibizioni previste in piazza Navona, proprio di fronte alla sede del Senato, dove contemporaneamente potrebbero svolgersi le votazioni del decreto 137.
 
 
Ottima iniziativa degli studenti!!!
 
Io penso che si debba lottare in difesa di questi articoli della Costituzione:
 

Art. 4.

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

 

Art. 9.

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

 

Art. 33.

L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento.

La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi.

Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.

La legge, nel fissare i diritti e gli obblighi delle scuole non statali che chiedono la parità, deve assicurare ad esse piena libertà e ai loro alunni un trattamento scolastico equipollente a quello degli alunni di scuole statali.

È prescritto un esame di Stato per l’ammissione ai vari ordini e gradi di scuole o per la conclusione di essi e per l’abilitazione all’esercizio professionale.

Le istituzioni di alta cultura, università ed accademie, hanno il diritto di darsi ordinamenti autonomi nei limiti stabiliti dalle leggi dello Stato.

Art. 34.

La scuola è aperta a tutti.

L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

 

Ogni provvedimento che mirasse all’abrogazione del diritto al lavoro per i cittadini, secondo le proprie possibilità e le proprie scelte, all’ "omicidio"della ricerca e della cultura, alla limitazione della libertà di insegnamento, all’obbligatorietà e alla gratuità dell’Istruzione PUBBLICA si porrebbe al di fuori della Costituzione e sarebbe, pertanto, incostituzionale!

 

 

 

 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...